Cosa significa procrastinare

Tempo di lettura: 5 minuti

In questo articolo ti parlerò di cosa significa procrastinare e come fare per porvi rimedio adottando le giuste strategie.

1. Procrastinare: significato

Il termine procrastinare deriva dal latino ed è composto da pro, cioè avanti, e crastinare da crastinus che è un aggettivo di cras, che vuol dire domani. Quindi il significato di procrastinare è differire, rinviare da un giorno a un altro, dall’oggi al domani, allo scopo di guadagnare tempo o addirittura con l’intenzione di non fare quello che si dovrebbe. (Treccani)

La tendenza a rinviare attività, impegni è un fenomeno piuttosto diffuso tanto da meritare l’attenzione di studi scientifici.

In Psicologia, per esempio, la procrastinazione è quel comportamento che spinge a ritardare un’azione in modo volontario nonostante prevedibili conseguenze future negative, accontentandosi quindi del piacere di breve durata piuttosto che dei benefici a lungo termine. Procrastinare consiste cioè nel preferire attività piacevoli, compiti meno importanti o urgenti a quelle che hanno maggiore priorità.

Procrastinare: esempi

Si potrebbero elencare numerosi casi di procrastinazione che accadono un po’ a tutti riguardo a diverse attività. Mi riferisco, per esempio, a:

  • l’inizio di una dieta per dimagrire
  • evitare di andare dal dentista
  • la frequentazione di una palestra o la pratica di una qualsiasi nuova attività sportiva
  • qualunque nuova attività che richieda un certo impegno e di confrontarsi con altri come, ad esempio,
    • cantare
    • recitare
    • scrivere
    • corteggiare una ragazza/o
  • e perfino ritardare più volte il momento di alzarsi dal letto facendo suonare la sveglia un numero infinito di volte

Perché allora tendiamo a procrastinare?

3. Procrastinare: cause

Le ragioni che ci spingono a procrastinare sono diverse, come è emerso da numerosi studi scientifici tra le quali, quelle più comuni, potrebbero essere:

  • emotive
  • perfezionismo
  • eccesso di obiettivi

Procrastinare: la paura

Quello che ci induce a procrastinare attiene a qualcosa che vogliamo evitare perché in qualche modo ci preoccupa o peggio ci spaventa coinvolgendo perciò l’emozione della paura. E la paura, si sa, genera sensazioni più o meno spiacevoli in relazione alla sua entità, raggiungendo l’apice quando si trasforma in terrore puro.

La paura, come tutte le emozioni, si compone di elementi:

  • cognitivi
  • fisiologici
  • comportamentali

Dal punto di vista cognitivo la paura deriva da una rappresentazione mentale dell’evento che è del tutto soggettiva. Nello specifico, per esempio, l’attività da svolgere viene immaginata come dolorosa, impossibile da affrontare e con effetti umilianti o disastrosi.

L’elemento fisiologico comprende la percezione di una serie di sintomi quali ad esempio:

  • aumento del battito cardiaco
  • respiro corto e veloce
  • percezione di contrazione dello stomaco
  • sudorazione cosiddetta fredda
  • ansia
  • panico

Quello che ci rappresentiamo e le sensazioni che proviamo determinano di conseguenza il comportamento che si traduce nella tendenza ad allontanare, procrastinando appunto il più possibile, il verificarsi dell’evento scatenante.

Si può avere paura di molte cose, tra le quali non essere all’altezza.

Procrastinare: il perfezionismo

Talvolta il timore di non riuscire ad eseguire il compito in modo da essere apprezzato dagli altri, ci porta a cercare la perfezione nel risultato.

Questo potrebbe derivare dalla percezione di insicurezza o di bassa autoefficacia riguardo alla capacità di poter affrontare il compito in maniera adeguata. Si può pensare che, anche di fronte a qualcosa di nuovo, mai provata si debba essere in grado di eccellere da subito.

Quando invece basterebbe prendere consapevolezza del fatto che è del tutto normale e legittimo non essere bravi ed esperti nell’affrontare un compito nuovo. Sbagliare, inoltre, è parte del processo di apprendimento e consente di aggiustare il tiro fino a raggiungere, col tempo, risultati migliori.

Nonostante il perfezionismo possa essere evitato, anche sovraccaricarsi di cose da fare può indurre a procrastinare.

Procrastinare: eccesso di obiettivi

Per quanto la carenza di obiettivi possa portare a disperdere buona parte delle nostre energie, definirne troppi, che alla fine non riusciamo a gestire, può generare alcune difficoltà e, tra queste, la tendenza a procrastinare.

A volte l’entusiasmo e la voglia di soddisfare tanti desideri ci porta a sottostimare il tempo necessario da dedicare al perseguimento dei singoli obiettivi. Di conseguenza, può accadere che si tenda a rinviare continuamente i compiti da svolgere per raggiungere alcuni risultati.

Per ovviare a questo è perciò necessario analizzare con attenzione il tempo richiesto dalle singole azioni e valutare se ci sia ancora spazio nella nostra giornata per programmarle. È molto meglio accorgersene prima e pianificare quei compiti in un momento futuro quando tornerà disponibile del tempo da dedicarvi.

Oltre questo metodo, vediamo ora come adottare le migliori strategie per superare le cause più importanti alla base della procrastinazione.

4. Procrastinare: rimedi

Il rimedio più efficace per superare le paure di vario genere che ci portano a procrastinare è quello di affrontare il compito da svolgere nella misura che percepiamo più gestibile.

È il metodo conosciuto come chunking down ovvero dividere il compito da svolgere, percepito come eccessivo, in tanti di entità minore che ci sembrano più facili da affrontare.

Supponi, per esempio, di voler cominciare a fare jogging, cioè una corsa salutare da eseguire due, tre volte alla settimana per dimagrire o per sentirti più in forma.

Se pensi di cominciare ponendoti l’obiettivo di correre per un’ora, è probabile che ti appaia impossibile da realizzare e che per questo tu tenda a rinviare quel momento.

L’approccio più facile può essere invece chiederti quanto tempo senti di poter sostenere all’inizio, che può essere anche pochi minuti a passo lento. Questo ti darà maggiore fiducia nelle tue possibilità e ti consentirà di fare la cosa più importante, cioè cominciare.

Una volta partito ti sarà più facile avere voglia di continuare fino a creare una sana abitudine per poi incrementare velocità e tempo in base a quello che senti di poter fare.

Prendere consapevolezza

La cosa più importante da fare per evitare di procrastinare è prendere consapevolezza di alcuni concetti fondamentali.

Prima di tutto sii consapevole che l’uomo è progettato per apprendere per adattarsi al mondo circostante e che, pertanto, puoi imparare qualsiasi cosa se lo fai nel modo più congeniale ai tuoi processi cognitivi.

Allo stesso tempo, devi accettare un fatto ineluttabile e cioè che, se non ti sei impegnato a imparare qualcosa, non puoi avere la pretesa di conoscere e saper fare tutto. Ci sarà sempre qualcosa di nuovo che potrai imparare secondo i tempi fisiologici di apprendimento.

Se tendi a procrastinare per paura di sbagliare ed essere giudicato, sappi che l’errore è la cosa più utile che ti possa capitare per poter imparare meglio qualsiasi cosa.

Procrastinare è umano, perseverare è diabolico si potrebbe dire parafrasando un famoso detto.

Puoi tuttavia assumere il controllo della tua mente e delle tue azioni adottando almeno i suggerimenti che ti ho descritto, senza fretta e timori di alcun tipo, accettando di essere anche tu una meravigliosa persona imperfetta che però è in grado di impegnarsi per migliorare se stessa.

Come si dice spesso: meglio fatto che perfetto.

Mappa mentale procrastinare
Mappa mentale articolo

Gli articoli che leggi sono un mio libero contributo alla tua felicità e al tuo benessere e sono gratuiti. Sarò veramente felice quando vorrai condividerlo e scriverai qui di seguito un tuo commento, importantissimo per conoscere il tuo punto di vista.

Recensioni

Non ci sono ancora commenti. Sii il primo a scrivere una.

Lascia una recensione

Potrebbero interessarti

Articoli correlati

Blog Giuseppe Vargiu
Mente e Cervello

(SPC) SinaPsiCoaching. Il Blog.

Ciao e benvenuta/o in questo blog di crescita personale. Oggi è il 10 luglio 2018 ed è il mio 59°...
Metodi studio università
CoachingMente e Cervello

I metodi di studio per l’università

Scopri come scegliere i migliori metodi di studio per l’università. Versione audio dell’articolo Devi cominciare un percorso di studi universitari?Vuoi...
Comprensione significato
CoachingComunicazioneMente e Cervello

Tutto dipende dalla comprensione

In questo articolo ti parlerò di comprensione, il significato e le implicazioni che può avere nelle relazioni interpersonali quotidiane. Versione...

Scopri il potere della tua mente!

Acquista ora

LE ONDE DEL SUCCESSO

Scopri i segreti della tua mente per vivere una vita più ricca e appagante.

Il mio libro

LE ONDE DEL SUCCESSO  apprendimento, creatività e benessere negli stati di coscienza alfa, theta e gamma 

è proprio l’opportunità che stavi aspettando.

Acquista ora

LE  ONDE DEL SUCCESSO

e inizia il tuo viaggio verso una vita più appagante e creativa!